Gli umani di Matt Haig

18.10.2015

 

A volte non so nemmeno io perché lo sto facendo, quello di leggere un libro al giorno. Non ho o non voglio dare spiegazioni, è così e basta. Leggere mi fa bene e questo è tutto. Sopratutto quando mi capitano libri come questo qui di Matt Haigh, è un libro di cui ne avevo bisogno, un libro in cui mi sono sentita perfettamente in sintonia. Alla fine del libro leggo che lo scrittore ha scritto questo libro dopo un periodo un po’ buio della sua vita. Racconta che grazie alla lettura e poi alla scrittura è riuscito a guarire da quei attacchi di panico che aveva che non gli permettevano più di uscire a fare la spesa o qualsiasi cosa. La prima cosa che mi è venuta in mente era: ma questa sono io! Soffro terribilmente quando sono in giro, sopratutto nei supermercati o in qualsiasi luogo affollato, vorrei starmene sempre rannichiata dentro casa. I tunnel li evito, anzi ci giro proprio intorno. Dentro in galleria mi sento soffocare e per non andare in panico mi metto a contare o cerco di pensare a qualcosa che non sia la galleria. Non so nemmeno perché ho questi attacchi d’ansia, non ne ho mai sofferto. E ora da quando mia madre è morta ho pure la paura delle altezze. Insomma diventando adulta mi sono piombate queste “paure”, vorrei scrollarmele e restare più serena. Da quando ho iniziato a leggere sento che qualcosa si sta smuovendo in me, mi sento già un po’ più sicura e questo mi da la forza per andare avanti. Per me, ora, in questo momento leggere è una terapia che sta funzionando alla grande. Non mi sembra che la lettura stia per prendere il sopravvento, quando non leggo ho il tempo comunque di pulire casa, aiutare i bimbi con i compiti, passeggiare, fare la spesa, cucinare, lavare, ecc…

Un’altra cosa che mi mette l’ansia è facebook, l’ho tolto un paio di mesi fa dal telefonino solo che mi era venuta la voglia di condividere questo mio tour fra i libri, ma dopo un po’ ero stressata, mi sono fermata a leggere tutte le notizie di amici, pagine, ecc…ecco che in poco tempo mi è salita l’ansia e per poco non avevo un attacco di panico. Mi piace poter condividere questa mia passione per i libri ma per me facebook non va bene, per ora scrivo su questo blog e ogni tanto pubblico foto su Instagram e questo basta e avanza. Anche perché non tutti potrebbero capire il perché di unlibroalgiorno e non mi va di sentirmi giudicata.

Visto che amo i libri li leggo e condivido con voi questo mio viaggio di un libro al giorno per un’anno intero.

Ah il libro di ieri me ne stavo quasi dimenticando di parlarvene. L’ho trovato stupendo perché parla di umanità ma anche di tanto altro. Un alieno entra nel corpo di un famoso matematico che aveva risolto uno dei più importanti problemi della matematica: l’ipotesi di Riemann. Gli alieni non potevano permettere che gli umani scoprissero questa nuova tecnologia e così uccisero l’uomo che aveva risolto questo caso e mandarono uno di loro con le sembianze di questo  matematico sulla terra per verificare che nessun’altro poteva sapere e anche raccogliere informazioni sul genere umano. L’alieno all’inizio prova repulsione per il genere umano ma man mano che vive e conosce l’essere umano e quello che gli circonda impara ad amare e dimentica la sua missione principale, uccidere chi potrebbe sapere di questa scoperta. Gli alieni si arrabbiano e gli tolgono i poteri e così diventa anche lui un umano al cento per cento.


Mi sono piaciuti tanto i 97 consigli che lascia a suo “figlio”, ve ne voglio citare alcuni:

Nr 1 La vergogna è una prigione. Liberatene

Nr 12 I telegiornali dovrebbero aprire con le notizie sulla matematica, poi passare alla poesia, e infine a tutto il resto

Nr 24 Sulla Terra, l’espressione <nuova tecnologia> si applica a cose che tra cinque anni ti sembreranno ridicole. Dà valore alle cose che da qui a cinque anni non ti faranno quest’effetto. Come l’amore. O una bella poesia. O una canzone. O il cielo.

Nr 29 Se c’è un tramonto, fermati e guardalo. La conoscenza è finita; la meraviglia è infinita.

Nr 77 Quando guardi il telegiornale e vedi il caos tra alcuni membri della tua specie, non credere di non poter fare nulla in proposito. Ma sappi che qualsiasi cosa tu possa fare, non la farai di certo guardando il telegiornale.

Tutti i punti che sono elencati nel libro sono dei buoni consigli per tutti noi.

Questo libro ti fa capire le assurdità del genere umano ma anche la loro bellezza. La bellezza nelle cose, la bellezza nell’amore. Questo libro l’ho proprio sentito mio ed è già in lista su amazon per essere acquistato, perché questo l’ho preso in prestito dalla biblioteca ma lo voglio mio!!! 🙂

Un libro che cicatrizza le ferite del cuore, dell’anima…tutte.

Gli umani

di Matt Haig

mondolibri

prima edizione 2013

Titolo originale: The Humans

Traduzione di Carla Palmieri

pag 349

Annunci

2 pensieri riguardo “Gli umani di Matt Haig

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...