#34 Reverie di Golo Zhao

Buona domenica a tutti! Dopo essermi dimenticata con il post delle 10 cose, ritorno con una mini recensione di una graphic novel appena letta! Oggi qui finalmente ha piovuto! Ora sta tornando il sole ma l’aria è decisamente più pulita e fresca!

Reverie

di Golo Zhao

Editori: baopublishing  giugno 2017

Traduzione di Elisabetta Bellizio

Prima Graphic Novel dell’anno e anche la seconda che leggo nella mia vita. La prima è stata Nimona, presa ai tempi in una biblioteca e invece questa è tutta mia! Non sono molto abituata a leggere fumetti, non mi è mai poi così tanto piaciuto leggerli. Ma ora guardando vari youtuber che ne parlano mi hanno iniziato ad incuriosire. Il primo è stato Nimona e l’ho adorato e mi ha strappato anche qualche risata! Ne ho diversi salvati nella wishlist ma poi alla fine ho scelto Reverie, avevo letto che parlava di un giovane aspirante scrittore e mi è bastato per inserire la graphic novel nel carrello. Avrei tanto voluto prendere  I racconti dei Vicoletti di Nie Jun dove la protagonista è una bambina che non può camminare, costretta su una sedia a rotelle, ma che vorrebbe diventare campionessa di nuoto e il nonno la porterà a vivere momenti indimenticabili, ho letto solo una piccola parte: quella che si può scaricare e visualizzare alcune pagine, del nonno che appende la bambina ad un albero con una corda e la fa volteggiare nell’aria insegnandole a nuotare muovendo le braccia, perché non ha potuto portarla alla piscina…di più non so ma anche questa dovrebbe essere veramente carina!

Reverie invece è pura poesia, i disegni sono stupendi, anche solo la copertina dove si vede il giovane ragazzo con uno sguardo sognante perso nei suoi pensieri, si perché lui a volte nel bel mezzo della vita si perde a fantasticare su un certo episodio che poi sarà la storia del suo libro. Ci troviamo a leggere della sua vita reale con la sua amica Dominique per poi partire nella sua mente, magari dopo aver sentito qualcosa, visto qualcosa si immagina una storia e così nella storia ci sono le sue storie. I colori della graphic novel sono sul giallo/oro/beige,  nero e bianco. Non sono pratica di Graphic Novel ma mi è piaciuto molto la scelta dei colori, un po’ malinconici, dal sapore autunnale. Ovviamente sono andata a cercarmi Reverie delle Image di Debussy e ascoltandola ho continuato a leggere lasciandomi trasportare dalle note così emozionanti.

A me capita di partire con la mente in altri mondi, in macchina a volte divento silenziosa, mio marito che guida dopo un po’ mi chiede perché non parlo ma non gli svelo mai che sto pensando ad una storia, vedo un auto e mi immagino un incidente, un inseguimento oppure che dalle montagne spuntano giganti bravi o cattivi; sin da piccola ho sempre avuto questa immaginazione ma che non sono mai riuscita ad esprimere, sia a parole che su carta, ora ci provo, con scarsi risultati ma questo per dirvi che ho amato questa lettura perché mi sono vista  o meglio dire la mia mente!

Le graphic novel sono sempre un po’ care, ora che mi sono decisa di acquistarla ne è passato di tempo! La prossima non so ancora quale sarà, forse quella dei Racconti dei Vicoletti, ma anche Miss Direction di Lucia Biagi, in realtà la lista è lunga e si vedrà. Voi mi consigliate qualche graphic novel?

SalvaSalva

Annunci

Un pensiero riguardo “#34 Reverie di Golo Zhao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...