10 cose da condividere settimana 23/52

Bene, oggi doppio post, ma solamente perché scrivendo il primo dopo tanto tempo ho pensato alle varie rubriche e sopratutto a questa qui del venerdì, poi mi sono resa conto che oggi era venerdì e mi sono messa subito a scriverlo! Dieci cose di questa settimana, preferiti o momenti passati e vissuti. Spero che con questi due post trovi la costanza anche di scrivere qui sul blog! Buona lettura 🙂

 

img_6945-1.jpg

  1. Adoro i papaveri! Sono fiori che mi ricordano la mia infanzia, sono tra l’altro, assieme alle cosmee i fiori che  preferisco!  Voi avete un fiore che vi sta a cuore?

img_68592. Il gelato preferito del momento è lui! Al cocco e piña colada! Una vera bontà per assaporare in anticipo un po’ di estate!

img_6799

3. Cibo preferito della settimana sono stati sicuramente questi spaghetti improvvisati! Semplicissimi ma gustosissimi. Ho soffritto un po’ di aglio e una volta dorato l’ho tolto e aggiunto ancora un po’ di olio evo per friggere un po’ la salvia fino a farla diventare croccante. Una volta cotte le ho stese su un po’ di carta da cucina. La pasta una volta al dente, si scola e la si mette nella pentola con l’olio e si aggiunge la salvia e se volete l’aglio! A volte le cose più semplici sono le più buone!

img_6805

4. Credo che uno dei momenti più belli della giornata sia la mattina presto, appena sveglia sento gli uccellini cantare, il fiumiciattolo scorrere e mi ricordo di dover uscire dalle coperte che mi aspettano le tre pagine da scrivere, assieme ad una bella tazza di caffè con tanto di schiuma.

 

img_6813

5. Adoro restare al sole a leggere anche se al pomeriggio poi mi prende un po’ di  sonno e mi ritiro presto all’ombra! Ma era per condividere la lettura di questi giorni, un libro di Margaret Atwood di cui ho già letto un libro e questo mi pareva di averlo letto ma invece avevo visto il telefilm su Netflix! Tra l’altro ve lo consiglio, io l’ho visto non sapendo del libro! Ma ora mi sto gustando questa piacevole lettura!

 

img_6892

6. In questa settimana abbiamo messo la piscina! Ma ancora ci devo entrare…oramai il tempo passa dal sole alla pioggia in un battibaleno!

img_6861

7. Videogiochi! Si continuo come sempre a giocare nei ritagli di tempo! Ora sto giocando a God of War, un gioco che inizialmente non mi stava piacendo ma poi me ne sono innamorata che ora non vedo l’ora di poterci rigiocare! Credo di essere arrivata a circa metà della storia. Sono alla ricerca della runa nera e qui in foto avevo appena sconfitto un drago! Il personaggio principale è Kratos e insieme a suo figlio partono per un viaggio verso la cima più alta del posto per poter spargere le ceneri della moglie. Non ho giocato ai primi e un po’ mi spiace, spero di poterli recuperare. Ovviamente durante il viaggio incontreranno vari nemici e faranno diverse scoperte, si chiederanno come mai la moglie una volta morta voleva farsi portare su in quella cima…mah…scoprirò ben presto cosa accadrà! Adoro questi mondi fantastici popolati da diversi Dei!

 

img_6909

8. La fotografia di questa settimana più bella è senz’altro questa. Dietro a questa finestra c’è la cucina! Adoro le finestre! E quest’anno mi sono data al giardinaggio piantando fiori un po’ ovunque!

 

img_6904

9. Parlando di giardinaggio…i miei pomodori che aspettano un posto nell’orto. Alcuni li ho già messi da un po’ ma ora mi rimangono ancora diverse piantine da trapiantare come pure alcune piantine di melanzane e altre verdure! Quest’anno ce la farò a raccogliere qualcosa…almeno spero!

 

IMG_0126

10. Libri presi in biblioteca, ieri era l’ultimo giorno prima delle vacanze perché poi fino a settembre sarà chiusa! Con questa foto mi sono ricordata di una rubrica che volevo iniziare, i libri presi in biblio! Allora ho ripreso Il trono di spade perché l’avevo preso un po’ di tempo fa poi non ero ispirata ad iniziarlo, speriamo che ora riuscirò! Poi un libro, credo l’ultimo scritto da Patrick McGrath La guardarobiera, adoro la scrittura di McGrath e spero che il libro sarà bello! La tempesta alla porta l’ho scelto a caso leggendo la didascalia, dicono di un opera d’arte ma vedremo poi! Thornhill è un libro fatto quasi piÙ ad immagini che scritto, no non è in stile fumetto ma sicuramente farò un post a parte, non l’ho ancora letto ma guardando alcune immagini mi ha già catturata parecchio! L’ultima lettera d’amore di Jojo Moyes non ho idea di come sia ma sentivo il bisogno di leggere un romanzo un po’ romantico (non è da me ma pazienza). Ditelo a Sofia, un libro di Magda Szabó, scrittrice famosa ma di cui non ho mai letto nulla! Poi come libro forse un po’ mattone è di Faber con Il petalo cremisi e il bianco, la bibliotecaria mi ha già detto che è pesante, ma anche qui vedremo! Voi conoscete questo autore? Ecco queste sono le letture che ho racimolato per questa estate! Voi costa state leggendo o cosa leggerete sotto l’ombrellone questa estate?

 

Ecco finito anche questo post dedicato alle dieci cose! Scritto un po’ velocemente ma almeno mi ha preso la voglia di scrivere qui sul blog!  Ora vado a cena e vi auguro una splendida serata!

 

 

 

SalvaSalva

Annunci

Casettina dei libri e chiacchiere

Finalmente riesco a ritornare a scrivere qui sul blog, da tempo che ci pensavo e da troppo tempo che rimandavo. Iniziato veramente male questo 2018 che mi ha tenuta lontana da alcune cose. A gennaio già non ne potevo più del freddo e ho aspettato con ansia l’arrivo della primavera. Problemi in famiglia mi hanno fatto passare diverse notti insonne. Poi da un giorno all’altro, complice un po’ di sole e l’arrivo di questa benedetta primavera mi son detta, basta. Ho abbandonato tutto ciò che mi affliggeva e ho iniziato ad uscire da questo lungo letargo in cui mi ero riparata. Ho iniziato a fare delle passeggiate alla sera, quando cominciava a diventare buio uscivo, insieme a Stella la mia cagnolina, queste passeggiate mi hanno aiutata ad avere di nuovo una routine. Respirare aria, muoversi mi ha permesso di rinfrescare la mente. Poi è arrivato il caldo, quasi estivo e già mi sentivo guarire da questa profonda ferita che mi portavo appresso. Sono figlia dell’estate e il caldo mi aiuta a recuperare forze, cicatrizzare, ricominciare…si ho ricominciato di nuovo a vivere. A volte si scende giù e non si vede via d’uscita ma una volta che ci si rende conto che ci stiamo facendo solo del male, siamo già ad una svolta che passo dopo passo ci porta a risollevarci.

Per me è stato l’arrivo della primavera che mi ha portata a fare di nuovo delle belle camminate, di notte, momento della giornata in cui solitamente me ne stavo a rintanata a casa con la mia ansia, poi l’arrivo del caldo mi ha ridato il sorriso e la voglia di ricominciare sul serio. Ho ricominciato a scrivere le pagine del mattino, il corso di Julia Cameron, l’intento era di fare pure gli esercizi (del libro) ma mi sono attenuta a scrivere ogni mattino tre pagine su un quaderno A4, quindi la sveglia puntata una mezz’ora prima e ora sono arrivata ad una sessantina di giorni in cui scrivo ogni mattino senza aver saltato un giorno!

Dopo un po’ di giorni che scrivevo al mattino ho cominciato a scrivere pure di sera, dopo la passeggiata notturna mi isolavo nella mia scrivania, ma anche in terrazza nelle serate più calde. Ho iniziato a scrivere, lettere a persone che oramai non ci sono più, lettere a persone che esistono ma che non ci siamo mai conosciuti, storie mezze inventate, storie sui miei nonni…insomma ho ripreso a vivere, ho ripreso a fare e l’angoscia di inizio anno mi ha abbandonata.

Ora ogni giorno cerco sempre di fare la mia passeggiata notturna, scrivere di mattina e sera e nel framezzo o al posto della scrittura alla sera leggo, si perché leggere mi piace, leggere mi fa stare bene, di leggere ne sento il bisogno. Così è nata l’idea di costruire una casettina per i libri, non so se avete presente quelle cabine del telefono sistemate a modo di libreria, si trovano nelle città ma nei paesi è ancora raro, qua in Svizzera è un fenomeno ancora poco conosciuto. Così armata di carta e matita, ho disegnato la mia casettina. Ma poi ho visto che per realizzarla da zero mi costava veramente troppo materiale,  così sono stata in un negozio di seconda mano e ho acquistato una mini libreria, insieme a mio marito abbiamo realizzato l’antina e il tetto. Dopo qualche ora che l’avevo posata fuori di casa mia, già avevano suonato per complimentarsi dell’idea e man mano ne sono arrivati altri e sembra che la cosa sia molto gradita.

Ora è già piena e credo che durante l’estate farò delle aggiunte, magari una sezione per i bambini e un’altra in aggiunta per i grandi. All’inizio ne avevo messi un paio e mio figlio più piccolo ha voluto metterne alcuni anche lui e man mano si è riempita anche piuttosto velocemente! Non vedo l’ora di fare le diverse aggiunte e avere questo angolino libresco che spero attirerà anche i non lettori, ne ho già scoperto uno che spero un giorno si fermerà e troverà il libro che lo porterà in questo magico mondo che è la lettura.

Ora la finisco qui con questo post, mi spiace di non aver condiviso qui sul blog le mie letture del 2018, ma forse ne tirerò insieme una decina di titoli che metterò in un unico post, letture che mi sono piaciute e mi piacerebbe potervene parlare!

Spero di ritornare veramente, magari con le varie rubriche create e lasciate un po’ in sospeso.

Vi auguro una buona serata e fatevi sentire se passate di qui.

Un abbraccio.

Marty

SalvaSalva

Leggendo: Io ti troverò capitolo uno

Nel post di ieri vi accennavo al mio periodo no con le letture. Ho alcuni libri presi in biblioteca che non sento la voglia di leggerli, uno l’ho iniziato ma proprio non ce la faccio a continuarlo, uno l’ho finito ma con grande sforzo! Così ho cercato di guardare un po’ i libri che avevo in casa e un po’ di tempo fa ho acquistato un po’ di libri nel negozio di seconda mano, sono sempre alla ricerca dei libri di Stephen King e tra questi ce n’era uno che è stato citato diverse volte da King. Non ho potuto lasciarlo lì e ieri sera ho tolto di mezzo i libri che non mi andava più di leggere e ho iniziato questo piccolo tomo di quasi ottocento pagine ma penso sarà una lettura veloce!

Ho deciso di inserire una nuova categoria dei libri in lettura ma non ancora terminati. Se ho qualcosa da dire su un libro che sto leggendo ve ne parlerò qui. Per iniziare voglio parlarvi di Io ti troverò di Shane Stevens (è uno pseudonimo e non si sa quale sia il nome reale di questo scrittore) uno scrittore statunitense morto nel 2007 di cui si sa ben poco in quanto ha scritto romanzi per alcuni anni per poi sparire nel nulla per diverso tempo.

La sua scrittura mi ha catturata subito, anche se sarà un libro macabro so che lo amerò. L’inizio è stato abbastanza crudo, ingiusto, brutto che vorresti dire non è possibile che esista così tanto male. Ho letto una sessantina di pagine, praticamente tutto il primo capitolo.

Ci troviamo negli anni ’50 e ’60 in un luogo appartato due giovani si trovano seduti nella  loro automobile si stanno sbaciucchiando ma vengono interrotti  da un criminale che chiude nel bagagliaio il ragazzo e stupra la ragazza. La ragazza già all’età dei tredici anni veniva molestata da suo zio o padre (non ricordo) e ora che ne ha venti di anni prova un odio viscerale per i maschi, praticamente li usa a suo piacimento ma senza provare nessun piacere a far sesso, ma solo per ottenere qualcosa. Vuole un marito, un po’ di tranquillità finanziaria. Seduce il suo ragazzo, si sposano poi lei rimane incinta ma scoprirà presto che il suo uomo è sterile e il bambino che presto nascerà sarà frutto dello stupro subito quel giorno. Da lì comincia il declino, il rapporto con suo marito si guasta, alla nascita del figlio rimane delusa, perché è un maschio e lei odia gli uomini li vorrebbe uccidere tutti, compresi i bambini. Il marito morirà presto, ucciso in una rapina da uno della banda. Lei rimane sola con il figlio ma provando tutto questo odio finirà per raccontare storie orrende di suo padre, della vita e alla fine comincia a picchiarlo. Un bambino di tre anni picchiato a sangue continuerà a subire i sevizi di sua madre fino a quando un giorno si sveglia e butta sua madre alcolizzata nella stufa e la brucia. I poliziotti troveranno questo bambino davanti  alla stufa che mangia un pezzetto di carne bruciato, verrà rinchiuso in una clinica psichiatrica fino all’età di ventuno anni dove fugge e di più non so dirvi perché sono arrivata a questo punto.

Nel primo capitolo troviamo questo: la nascita di un mostro, un mostro creato da due adulti, soprattutto da sua madre che gli raccontava storie di suo padre, un uomo che stuprava le donne ma che poi fù preso e condannato a morte. Il bambino crescendo continuava a pensare a suo padre e presto si identificherà in lui, in quella figura uscita dai racconti di sua madre.

Forse vi ho svelato un po’ troppo ma è più o meno la descrizione all’inizio del libro che si può leggere. Sono curiosa di sapere come andrà avanti ma penso di leggerlo di giorno perché ieri sera ho stentato un po’ ad addormentarmi!

Pensavo che ci fosse pure il film ma non credo sia tratto da questo libro! Anche perché il film si intitola Io VI troverò!!

Voi avete già letto questo libro? O altri romanzi  di Shane Stevens?

Per ora è tutto se avrò altro da dire senza fare troppo spoiler ve ne parlerò qui!

Buona giornata!

Di ritorno

Da poco più di due mesi che non scrivo piÙ qui sul blog è giunto il momento di ritornare. Il 2018 è iniziato male malissimo proseguito poi per tutto gennaio e anche un po’ di febbraio. Ma mi sono ricordata di una frase che in ogni fine c’è un nuovo inizio, non faceva proprio così ma il succo era quello e infatti durante questi mesi veramente brutti, demoralizzanti ho conosciuto una persona, un’altra mamma come me e siamo diventate amiche. Mi ha aiutato tantissimo ad uscire da questa situazione, solamente il fatto che mi cercava o trovarsi il messaggio del buongiorno e della buonanotte mi ha fatta star bene e pian piano mi sono ripresa. Per voi è normale avere amici o amiche ma per me no, sono quasi vent’anni che di amici, veri amici non ne ho. Amici con cui ti senti ogni giorno, amici che vogliono passare del tempo con te. Ogni giorno mi dicevo: ma è vero che ora ho un’amica? Non ci credo…no non può essere. Ero e sono al settimo cielo per questo nuovo inizio. Grazie amica mia.

Ora però vorrei tornare a scrivere qui sul blog, la tempesta è finita e la primavera finalmente è alle porte! Ho acquistato il mio primo paio di Birkenstock, semplici ciabatte ad un prezzo altissimo ma che userò per tutta la bella stagione, fregandomene della moda ma odio le scarpe chiuse, camminerei a piedi nudi anzi cammino a piedi nudi appena ne ho l’occasione. Adoro correre a piedi nudi mentre piove, sentire i piedi affondare nelle pozzanghere…è una sensazione bellissima. No non vado in giro per tutto il paese, ma quando vedo che piove e non si gela vado fuori e faccio cento metri e poi ritorno a casa!

Con i libri sto avendo un brutto rapporto in questo periodo, a gennaio sono riuscita a leggere qualche libro, a febbraio proprio nulla e ora a marzo ci sto provando, prendo vari libri in biblioteca ma poi il riporto non letti o iniziati e abbandonati. Sono alla ricerca di quel libro che mi faccia tornare la voglia di leggere, ore e ore non quei dieci minuti ogni tanto.

Altre cose che mi piacerebbe fare è andare a fare un po’ di fotografie con la mia macchina analogica e la fujifilm. Disegnare, colorare e scrivere. Ho bisogno di un po’ di creatività e di arte. Ho bisogno di sentirmi immersa in qualcosa. Meravigliarmi.

Non voglio scrivere un post lunghissimo di cose che vorrei fare perché potrei fare una lista lunga un chilometro ma mi piacerebbe scrivere una piccola lista di cose che vorrei abbandonare per far posto ad un po’ luce.

  • svegliarmi tardi, assonata e con tanta pigrizia che mi porterò per tutta la giornata
  • essere pigra, svogliata…poca voglia di uscire a camminare
  • mangiare come se non ci fosse un domani…è giunto il momento di darsi una regolata
  • il tempo sullo smartphone…diminuire! A volte son arrivata a quattro ore!!! Sono tantissime!
  • il sentirmi annoiata e non far nulla per rimediare
  • bere caffè…non mi piace questa nuova abitudine
  • non fare quello che mi prefiggo di fare

Ecco questa è una piccola lista di cose che vorrei smettere o comunque ridurre, sono cose che non mi fanno star bene. Ho bisogno di una spinta e ricominciare a vivere di nuovo bene.

Per ora vi saluto e tornerò  (si spera) presto a scrivere qui sul blog! Se siete arrivati a leggere fino a qui vi ringrazio e se avete ancora un po’ di tempo mi piacerebbe sapere qual’è la vostra canzone preferita del momento. Ho voglia di musica nuova per questo nuovo inizio! Grazie di cuore!

A presto!

Marty

101 cose in 365 giorni 2017

Mi sono ricordata di questa lista, lasciata nel dimenticatoio, giusto per ricordarmi di non fare più propositi! Voi siete soliti fare liste? Adoro fare liste ma starci dietro è tutt’altra storia! Anche dopo la sconfitta di questa lista sto già pensando mentalmente alle prossime liste da fare:

  • Orto: quali verdure seminare
  • Libri: quali libri vorrei leggere
  • Lavoro: gli obbiettivi per questo anno
  • Salute: cosa cambiare per stare meglio
  • Blog: cosa scrivere o non scrivere

ecc… ecc…

Qui sotto potete vedere la lista con i pochi punti realizzati e quelli decisamente snobbati. Tante cose le avevo pure iniziate ma con il passare dei mesi abbandonate.

  1. Ri-Imparare a truccarmi (non mi trucco da più di 10 anni) (ci ho provato però)
  2. Visitare almeno 5 paesi nel mio cantone che non ho mai visto (0/5) (che vergogna)
  3. Portare/Spedire il curriculum in almeno 10 posti in cui vorrei davvero lavorare anche se so che non mi chiameranno mai (0/10)
  4. Riuscire a finire e platinare Syrim!PS4 ✔︎
  5. Leggere un libro in lingua e capirlo (inglese)!! (iniziato)
  6. Chiedere a dieci persone diverse il loro libro preferito e leggerlo 0/10
  7. Leggere almeno 3 classici (0/3)
  8. Andare dalla parrucchiera e farmi un taglio e colore (sarebbe ora dopo 15 anni!!!) (magari quando avrò un lavoro!!!)
  9. Provare a fare un video e pubblicarlo su YouTube (nonvogliomaipiuesseretimida) che si veda il mio viso però!!!
  10. Scrivere con costanza qui sul blog o l’altro insomma scrivere!!! Tipo un post a settimana. (siamo sulla buona strada a parte qualche buco qua e là)
  11. Incontrare qualche autore (magari!!!!)
  12. Andare a vedere un museo
  13. Andare al cinema (al lunedì che costa meno!) Siii!!! Guardiani della galassia 2
  14. Mettere via Fr 2.- per ogni obiettivo completato
  15. Andare a ritirare la talpina in feltro da Claudia!!!! (ordinata a ottobre!!!)
  16. Portare a termine il diario 2017 più foto
  17. Cercare 10 ricette di dolci confortanti, farne un libretto completo di foto e suggerimenti per  periodi ansiosi! (0/10)
  18. Fare almeno dieci cose carine a mio marito (tipo quando si addormenta sul divano coprirlo con una coperta invece di fargli scherzi o svegliarlo bruscamente) (0/10)
  19. Fare almeno una passeggiata in montagna con la mia famiglia/amici con tanto di picnic e giochi nel bosco
  20. Trovare almeno un’amica, un’amica di quelle che ci si sente ogni giorno! (si ho 36 anni e nemmeno un’amica…tristezza!!!)
  21. Platinare almeno 10 videogiochi che mi piacciono veramente e non solo per fare numero e non perché ci giocano tutti!!! (9/10) PS4 (1-Horizon, 2-Skyrim, 3-Assassin’s Creed Syndicate, 4-HitmanGo, 5-WatchDogs, 6-GoatSimulator, 7-Assassin’s Creed Unity, 8-FarCry Primal, 9-Life is Strange), 10 Assassin’s Creed Origins
  22. Fare una mini vacanza di un weekend solo con mio marito!
  23. Autoprodurre le bombe frizzanti per il bagno (non sapete da quanto tempo che lo dico)
  24. Fare un album con le mie fotografie che più mi piacciono e son piaciute e stamparne alcune e incorniciarle!
  25. Organizzare una bella festa per il mio compleanno con le persone che più mi piace stare con tanto di musica, buon cibo e tuffo in piscina di notte!
  26. Vendere almeno una cosa che ho cucito a qualche mercatino!✔︎
  27. Scrivere un bel menù con le pizze che prepariamo (no non abbiamo una pizzeria ma un forno a legna si!!!)
  28. Non andare in vacanza perché oramai tutti ci vanno! Boicotto le vacanze! Anche se adoro andare al mare! (intendo le classiche vacanze di una o due settimane)✔︎
  29. Andare con mio figlio più grande in cima al Monte Tamaro e fare la discesa con la bici! (da acquistare, magari un casco!)Sono della generazione senza casco e senza cinture di sicurezza!
  30. Fare un orto che sia un orto e non un campo abbandonato.✔︎
  31. Riempire almeno uno scaffale con marmellate, sughi auto prodotti da mangiare esclusivamente in inverno.
  32. Piantare altre piante di rosmarino e lavanda
  33. Andare a trovare più spesso i miei zii a Faido✔︎
  34. Leggere Anna Karenina o almeno iniziarlo!!!
  35. Fare 10 disegni e incorniciarli (0/10)
  36. Ogni mese creare una compilation di canzoni da ascoltare (in macchina, computer, ecc…) (1/12)
  37. Guardare un film in bianco nero con tanto di popcorn e copertina morbidosa (stile Una mamma per amica)
  38. Mangiare una pizza a Napoli. (Sin da piccola desidero visitare Napoli…non so nemmeno io il perché…a parte la pizza)
  39. Partecipare ad un concorso fotografico. (no non come modella!)
  40. Scrivere una storia. (si diverse)
  41. Rileggere almeno un libro letto tempo fa e che mi era piaciuto.
  42. Imparare a suonare la chitarra elettrica o classica (ovviamente riuscendo ad acquistarne una!!!)
  43. Autoprodurmi il deodorante. (per ora uso bicarbonato, vale?)
  44. Acquistare un pallone da basket e uno di calcio e andare a giocare con i miei figli nella bella stagione!
  45. Trovare un lavoro o ritornare a studiare! Anche se ho 36 anni! Anche se non c’è lavoro! Unica cosa: mi deve piacere!
  46. Ogni mese selezionare alcuni libri da regalare,  da portare all’emmaus o nelle biblioteche (1/12) GENNAIO fatto!!! olé
  47. Scegliere un  solo autore e leggere cinque suoi libri uno in fila all’altro! (0/5) Magari Stephen King!?
  48. Riuscire per una buona volta organizzare i pasti!!! Quindi rispettare il budget spesa!
  49. Guardare almeno tre serie tv su Netflix (3/3) Strange Things, Friends, L’altra Grace
  50. Stare una settimana senza mangiare dolci e schifezze varie. (purtroppo sono una golosa)
  51. Leggere almeno 5 Graphic novel (3/5)
  52. Creare un cosplay anche se non andrò a nessuna fiera!
  53. Entro la fine dell’anno avere un armadio di vestiti che mi piace mettere e buttare e non acquistare più vestiti che non mi stanno bene.
  54. Acquistare una giacca in vera finta pelle!!!!Questa siii la voglio!
  55. Acquistare la settimana enigmistica e farne un po’ ogni giorno!
  56. Fare una foto di famiglia particolare e incorniciarla e regalarla a chi ci sta a cuore.
  57. Insegnare a Stella (la mia cagnolona) a giocare (tipo quando tiro la palla, il bastone e lo va a recuperare me lo deve riportare perché sennò il gioco dura poco)ahhaha
  58. Fare un regalo a qualcuno senza un motivo particolare.
  59. Ogni mese seguire un tutorial su YouTube e riuscire a ricrearlo (0/12)
  60. Fare tante fotografie con le mie macchine analogiche e polaroid e farne un album
  61. Chiedere a 20 persone diverse la loro canzone preferita e farne un’album da ascoltare
  62. Riuscire a riguardare Mio padre che eroe con Depardieu e magari trovarlo in lingua originale
  63. Raccogliere la rosa canina e farne marmellata (ne sono golosa) Quando si raccoglie?
  64. Acquistare quelle lucine colorate all’ikea e metterle in terrazza!
  65. Invitare la mia unica e super cuginetta e pasticciare in cucina preparando biscotti o “strusare” (verbo molto svizzero, anzi molto ticinese anzi molto dialettale) con la soda caustica e bombe frizzanti!
  66. Leggere almeno una biografia✔︎ 
  67. Trovare il coraggio di essere me stessa sempre e comunque.
  68. Dormire sotto le stelle almeno per una notte (quando fa caldo, ovvio)
  69. Aiutare i miei figli con la scuola (imparare a studiare, compiti, ecc…)
  70. Riuscire a mettere in ordine tutta la casa, buttando tutto quello che non ci serve più!
  71. Pulire il bagno ogni giorno (ricordati le parole di tua zia: il bagno deve essere più pulito della cucina, sempre)
  72. Iscriversi ad un concorso letterario.
  73. Ricominciare a scrivere le tre pagine ogni mattina. (a singhiozzo fino ad ora)
  74. Più passeggiate con Stella (sono diventata pigrissima, mamma mia!)
  75. Aggiornare quotidianamente la pagina del nostro Atelier!
  76. Commentare di più i video che mi son piaciuti su YouTube! Mi sono accorta che in effetti lascio quasi mai un commento!
  77. La situazione è cambiata (da quando ho iniziato a scrivere questa lista) devo trovare assolutamente un lavoro!!!! Che mi piaccia o no dovrò farmelo piacere a forza.
  78. Scrivere una lista di cose divertenti da fare durante le vacanze estive.
  79. Cominciare a leggere libri un po’ più “tosti” a mio figlio più piccolo invece che: pimpa gioca a nascondino, la cacca, e robe simili :/✔︎
  80. Capire come si fa a registrare un video mentre si gioca e nell’angolo in alto a destra si vede la tua faccia!
  81. Andare almeno tre volte in montagna, partire da casa a piedi e raggiungere un luogo (laghetto, cima, ecc..)
  82. Fare qualcosa con mio figlio, il secondo (probabilmente fare una partita coop in un qualche spara tutto in cui io sono totalmente negata…vabbè)
  83. Fare qualcosa con i due più piccoli (non so ancora cosa ma qualcosa che loro si ricorderanno tipo così: ti ricordi quando con la mamma…) Ecco una cosa così con tutti i miei 4 figli! Mi sembra di aver già postato qualcosa con il più grande.
  84. Se avanzano soldi (cioè mai) andare fuori a cena con mio marito al Motto del Gallo!!!
  85. In estate passare una giornata al fiume (sole, libro, panini, ecc…)
  86. Ritornare a visitare altre biblioteche e non solo quella vicino casa
  87. Cercare una ludoteca
  88. Dire ciò che penso, sempre!
  89. Ritornare a fare una colazione sana (tanta frutta e pochi cibi raffinati e zuccherati)
  90. Smettere di bere caffè✔︎ (più o meno almeno non lo bevo più tutti i giorni)ricominciato :/
  91. Imparare una poesia/racconto a memoria.
  92. Esplorare i percorsi ciclabili della zona.
  93. Autoprodurre un po’ di candele per l’inverno
  94. Autoprodurre quella crema (non da mangiare!!!) alla vaniglia/cocco, bianca e soffice come una nuvola che ora non ricordo più come si chiama!!!
  95. Riuscire a mangiare 5 frutti al giorno (per me è dura!!!!)
  96. Prendermi più cura di me stessa Ogni tanto si
  97. Smettere di seguire i “guru” che ti dicono come essere più felici, come organizzare la propria vita, ecc…mi mettono solo ansia!!!
  98. Imparare a preparare in anticipo cose da mangiare, congelarle e averle a disposizione per quando servono o voglia (fondi pizza, lasagne, verdure, ecc…)
  99. Avere risposte pronte per quando le persone quando scoprono che sono vegana e immancabilmente mi scassano le balle! Non ne posso più!!! Chissene cosa magno! Non ti scasso mica se mangi carne o dove prendi le proteine o se il tofu ti fa schifo!
  100. Scrivere un post su cose che odio e magari uno con cose che amo.
  101. Non ignorare questa lista. NON IGNORARE QUESTA LISTA. nonignorarequestalista (completamente ignorata)

Termino qui e a risentirci ad un mio prossimo post!

Ciao

PS: Vi lascio il link su un articolo a proposito di liste che ho appena letto di Austin Kleon, lo potrete leggere cliccando qui.