Manchi

Post breve dal cellulare. 

Prima volta che ne scrivo uno. 

Oggi giornata pessima, sono caduta come un salame stamattina, correvo come una bambina in casa, ma poi sono inciampata nelle mie Birkenstock rovinate, caduta in avanti picchiando i due ginocchi, palmo della mano e viso dentro le crocche dei gatti, olé. Di per se non mi sono fatta nulla di grave, qualche graffio e livido ma durante il corso della giornata ho iniziato a sentire dolori alla spalla e ai ginocchi, il colpo alla fine è stato forte…non sono riuscita a leggere, giocare, scrivere, niente di niente, la giornata mi è scivolata via, portata via, non ho concluso nulla. E quando succede questo, arriva la solitudine che mi porta rabbia e dolore, perché sono quei momenti che avrei telefonato a mia mamma per lamentarmi e sentire la sua voce, ma poi ti ricordi che non c’è più e la rabbia sale, ogni volta che senti qualcuno che parla di sua madre ti verrebbe voglia di picchiarlo, perché tu una mamma non ce l’hai più, tu la tua mamma da quel giorno in quel gelido dicembre del 2004 non l’hai più sentita…e questo non è giusto! Puoi avere vicino qualsiasi persona, amico parente ma nulla può sostituire quella di una madre. 


Ecco in questi momenti tu mi manchi, ma che dico in tutti i momenti, in tutte le cose che faccio, tu manchi. 

Sempre. 

https://youtu.be/Kqhp76pW_QY
Buonanotte 🌃

Annunci