10 libri dalla mia esperienza un libro al giorno

Oggi non me ne sono scordata, è venerdì e scrivo il post delle #1ocose!  In questi giorni ho ripreso (finalmente) a svegliarmi presto (tra le 5.00 e le 5.30) per poter uscire e fare una passeggiata un po’ lunga, con la mia cagnolina Stella! Mi piace camminare fra le vie del paese a quell’ora, non c’è in giro nessuno e l’aria è decisamente fresca! Stamattina erano 12 gradi! Al ritorno mi preparo la colazione, dopo un’oretta di camminata la fame si fa sentire, un caffè di cereali, pane e marmellata (se c’è  nutella veg!). Queste temperature già autunnali mi hanno messo tanta voglia di creare, così in questi giorni sto cucendo alcune cose tutte per me! Ve ne parlerò e ve le mostrerò in un prossimo post! Avevo pensato di scrivere la seconda parte del post ansia, dove vi parlavo delle cose che mi mettevano ansia e oggi avrei voluto scrivere delle cose che faccio per combatterla e prevenirla, penso che lo farò venerdì prossimo! Ora ci tengo di più a questo post, perché l’altro giorno mi sono soffermata a leggere alcuni miei vecchi post di quando leggevo un libro al giorno e mi era venuta l’idea di scegliere alcuni libri che avevo letto e che mi erano piaciuti parecchio. Leggere un libro al giorno non era una sfida ma una cura per un periodo no della mia vita e che ho voluto combatterlo in questa maniera. L’idea era di portarla avanti un anno intero, ma non ci sono riuscita, ma ho resistito quattro mesi! Comunque vi lascio la lista dei dieci libri che ho amato leggendo un libro al giorno qualche anno fa! Alcuni libri non me li ricordavo proprio più!

1)Gli umani di Matt Haig la recensione la potete trovare cliccando QUI questo libro mi è piaciuto tantissimo sopratutto  per la lista dei 97 consigli che lascia a suo “figlio”! Ve ne ho citati alcuni! Peccato averlo preso in biblioteca! Lo metterò in lista su amazon, mi piacerebbe rileggerlo!

2)Rosa candida di Audur Ava Olafsdottir la recensione la potete trovare QUI  non mi ricordavo di aver letto questo meraviglioso libro, che parla di amore, natura, fiori e giardinaggio. Il viaggio di un giovane ragazzo, rimasto solo con il padre perché la madre muore in un incidente stradale (ora non ricordo se quando lui era piccolo o quando era già grande), accetta di occuparsi di un giardino in un monastero nel nord Europa. Scrivendo questo mi si sta riapparendo la storia e di quanto mi era piaciuta! Un altro libro da tenere a casa!

3)Cattiva ragazza di Justine Lévy la recensione la potete trovare QUI   un altro libro che parla di una mamma morta o forse morente, una scrittura tagliente ma che tanto mi ci sono ritrovata. Ho iniziato questo percorso di unaletturalagiorno anche per superare il dolore di aver perso mia madre, da un giorno all’altro e questi libri che parlano di mamme che non ci sono più, mi fanno star bene anche se tristi, crudeli…non mi fanno sentire sola! Ora seguo Justine su Instagram e adoro le sue fotografie, sono così reali, anche se sfuocate, mosse, sono particolari sanno di vita vera, sono stufa di quelle fotografie perfette, nitide, colori sgargianti…in fondo la vita com’è? Sempre così perfetta? O siamo in movimento, a volte sfocati, vestiti un po’ così, facce tristi o arrabbiati…perché abbiamo questa voglia di apparire perfetti sui “social”?

4)La ragazza con l’orecchino di perla di Tracy Chevalier per la recensione QUI Ho sempre detto/scritto di non aver apprezzato molto questo libro, ma da quello che avevo scritto allora mi era piaciuto parecchio, si vede che leggendo altri suoi libri ne ho trovati dei migliori e ho un po’ dimenticato questo!

5)Neve di Maxence Fermine per la recensione QUI  Libro piccolino che parla di amore e poesia ma anche di morte e di vita. Il racconto di un giovane che vuole diventare un poeta! Super consigliato!

6)Donna alla finestra di Catherine Dunne per la recensione QUI    Adoro i romanzi con storie un po’ tragiche e con descrizioni così meticolose! Mi ero ripromessa di leggere altri suoi libri e ancora non l’ho fatto! Sarà meglio rimediare!

7)Se la vita che salvi è la tua di Fabio Geda per la recensione QUI I miei figli hanno avuto l’onore di conoscere Fabio Geda dal vivo, è venuto alla loro scuola e hanno potuto fargli diverse domande! Io non ho mai conosciuto nessun autore e spero un giorno accadrà! Fabio Geda ha scritto pure una trilogia/saga (mi sembra) Berlin, non ho ancora avuto modo di di leggerla ma penso che questo autunno la cercherò in biblioteca e la leggerò! Ma questo libro parla di tutt’altro, un uomo che decide di scappare invece di affrontare il presente! Una bella storia che fa riflettere!

8)Le nostre separazioni di David Foenkinos per la recensione QUI  Una coppia che continua a lasciarsi ma quando sono lontani sentono il bisogno di ritornare insieme, arrivano fino all’altare ma anche lì succede qualcosa che li separerà ancora! Mi era piaciuto tantissimo questo piccolo romanzo!

9)Verrà il vento e ti parlerà di me di Francesca Barra per la recensione QUI Forse il meno bello in questa lista, ma alla fine questo romanzo mi era piaciuto,  parla di famiglia e tradizioni!

10)L’arte di ascoltare i battiti del cuore di Jan-Philipp Sendker per la recensione QUI Arrivata  al decimo libro mi sono accorta di aver scelto quei libri che mi hanno fatto star meglio, come dicevo prima che avevo scelto di leggere un libroalgiorbo come una cura dal male ed è stato così, ho trovato alcuni libri che hanno cicatrizzato alcune ferite, ritrovato la gioia di vivere, la gioia di fare, la gioia di amare, libri che ti mettono a posto tutto… grata all’autore o autrice per aver scritto un libro che ti abbia fatto star bene e questo è uno di questi! Un libro pieno d’amore, tanti insegnamenti, un libro da leggere assolutamente!

Eccomi arrivata alla fine di questo post delle #10cose del venerdì! Ho ancora da postare alcuni giorni del #augustbreak2017 e finire quello dei preferiti!

A presto e a risentirci ad un prossimo post!

 

 

 

#augustbreak2017 Day 8 MY EYES

 

Oggi, fotografia in bianco e nero, per mascherare gli occhi arrossati dal poco sonno di questi giorni!

Finalmente ritorno in pari con questa challenge "fotografica" scoperta su Instagram! Sono contenta di averla portata anche qui sul blog! Sto già pensando a cosa potrei fare a settembre!
Vi auguro una felice serata!
A presto!
Ah che colore sono i vostri occhi? XD i miei marroni!!

I libri del mese LUGLIO

Finalmente riesco a scrivere questo post delle letture del mese di luglio! Pensavo di aver letto poco e invece ho potuto leggere ben cinque libri, tra cui una graphic novel. In estate penso sempre di poter leggere tantissimo e invece mi ritrovo a leggere molto di meno, non so perché ma ci penso sempre! Non vedo l’ora di settembre, riaprirà la biblioteca e l’autunno mi porterà a leggere molto di più! Ma ora vi lascio con il riassunto dei libri che ho letto!

  1. I frutti del vento di Tracy Chevalier 3/5
  2. Quello che ti meriti di Anne Holt 5/5
  3. Lo straordinario mondo di Ava Lavender di Leslye Walton 5/5
  4. L’ultima fuggitiva di Tracy Chevalier 5/5
  5. Reverie di Golo Zhao 5/5

I frutti del vento di Tracy Chevalier L’unico libro di Tracy Chevalier che non mi sia piaciuto poi così tanto, potete leggere la mia personale recensione QUI. La copertina comunque è stupenda!

 

 

Quello che ti meriti di Anne Holt Il primo di una serie, io per ora ho letto solo questo e mi è piaciuto tantissimo, ho ordinato da amazon il secondo che devo ancora iniziare. Un thriller investigativo nordico di un’autrice che ancora non conoscevo ma che pare essere così famosa! Voi la conoscete? Se vi interessa potete leggere la mia recensione QUI.

 

Lo straordinario mondo di Ava Lavenderdi Leslye Walton Un libro per ragazzi/e ma che ho amato tantissimo! Una storia incantevole! Ero molto scettica prima di leggerlo, infatti ce l’avevo in libreria da diverso tempo e invece si è rivelata una lettura piacevole. Mi ha ricordato un po’ Chocolat! Per saperne di più andate a leggere QUI.

L’ultima fuggitiva di Tracy Chevalier romanzo storico veramente bello di cui mi sono persino innamorata dei personaggi “cattivi”, anzi ogni personaggio era così ben descritto che ancora ora che son passati diversi giorni ho ancora in mente. Ve lo consiglio se amate il genere! Potete trovare la mia recensione QUI .

 

 

Reverie di Golo Zhao Ultima lettura di questo mese, ho terminato con una Graphic Novel, la mia seconda in assoluto! Reverie è poesia, i disegni sono stupendi e la storia è veramente carina! Un giovane scrittore alla ricerca del sua voce narrativa. La mia recensione la potrete leggere QUI , scritta qualche giorno fa!

 

Ecco queste sono state le mie letture e ora sono curiosa di sapere cosa avete letto a luglio! Io ho appena terminato una lettura molto bella e ora sono alcuni giorni che non mi so decidere su quale lettura iniziare!

Vi auguro un buon pomeriggio e a resentirci ad un prossimo post! Arriverà presto quello dei preferiti!

SalvaSalva

SalvaSalva

#35 Il domatore di leoni di Camilla Läckberg


Ho appena terminato di leggere il nono libro di questa serie di Camilla Läckberg, le vicende di Erika e Partik continuano, anche se oramai si sa bene come sia la struttura dei suoi libri  non ho potuto non amare anche questo penultimo romanzo. Fra i commenti di questa serie ho notato che c’è un malcontento ma che rimangono comunque dei buoni romanzi. Il malcontento è che troviamo sempre la stessa sequenza di fatti; la vita di Erika e di Patrick, lei scrittrice ma che alla fine le sue ricerche sui suoi libri vanno sempre a collegarsi con le ricerche di suo marito Patrick, poliziotto sempre ad investigare su strani, macabri omicidi che regnano da ben nove libri Fjällbacka, Göteborg, ecc…oltre a questa sequenza di fatti ci si può chiedere come mai succedono proprio tutte queste cose in un unico paese/zona. Ma d’altronde anche la Signora in Giallo si trovava sempre nel bel mezzo di un omicidio. A parte queste cose il romanzo è molto bello e ben scritto, da metà libro ho cominciato a cercare di scoprire chi era l’omicida, ci sono andata vicina e pian piano tutte le tessere sono andate al posto giusto. Anche se arrivata alla fine alcuni miei dubbi non sono stati svelati, dimenticati, non so…il finale è un po’ così…quasi non avesse una fine  vera propria. Non mette fine a diversi concetti che sono stati svelati nel romanzo. Ma vabbè non si può aver tutto nella vita ed infine ho letto questo giallo svedese in un batti baleno!

Un romanzo giallo, perfetto da leggere in questa estate torrida, dove potrete sentire il freddo uscire dalle pagine dal libro, ci troviamo a meno quindici gradi, a risolvere un caso veramente disgustoso, angoscioso, di quelli che ti fanno star male per le vittime, per i parenti e amici delle vittime.

Nel tempo mi sono accorta di avere un debole per il Nord, nonostante io ami il caldo quando leggo questi libri mi viene una grande voglia di visitare la Svezia, l’Irlanda e tutti questi paesi nordici che tanto mi fanno sognare nei libri. E da quando seguo Camilla Läckberg su Instagram sto amando pure questa rude lingua di cui non capisco un fico secco!

Camilla è un tipo abbastanza sprint, una quarantenne che ha trovato l’amore in un ragazzo molto più giovane di lei e di me, tre o quattro figli (non ho ancora capito) veramente carini e arzilli, una casa invidiabile piena di libri (tutto questo lo so grazie ad Instagram), una madre sempre presente…nei suoi libri vedo lei nella sua vita privata, anche se non gli assomiglia per niente ma qualcosa che lega c’è, non so cosa ma qualcosa c’è!

Se ancora non conoscete questa serie di libri di Camilla andate a cercare il primo La principessa di ghiaccio, lì ci sarà il primo caso, l’incontro di Erika con Patrick l’inizio di tutto…quasi quasi mi è venuta voglia di rileggerli! Se invece li avete letti, vi sono piaciuti? Ora che siamo arrivati al decimo libro siete stufi? Si ora mi aspetta la lettura del decimo romanzo La strega! Non vedo l’ora!

SalvaSalva