Amabili resti

Eccomi a parlarvi del libro letto ieri, quando ho iniziato a leggerlo non avrei mai creduto di riuscire a leggerlo in un solo giorno con i bimbi intorno, ma mi ha catturata fin dalle prime parole che non sono riuscita a smettere, la lettura scorre velocemente, ti cattura e ti tiene incollata a se.

  
Una ragazzina che viene stuprata e poi uccisa. La storia viene raccontata da lei, lei che ora si trova nel suo Cielo, racconta degli avvenimenti che si susseguono dalla sua morte. Mi è piaciuta questa cosa di sentire parlare lei da lassù che vede tutto, che vede il suo assasino, che vede i suoi genitori combattere con il dolore, dalle indagini ma anche ritorna nel suo passato di quando era una bambina, tutto si mischia, va avanti, ti emoziona e non vorresti mai smettere di leggere. Mi sono sentita come Bastian in “La storia infinita” che si rinchiude sotto una coperta e inizia a leggere…mi sentivo dentro la storia, mi sono chiesta ma chissà cosa si prova dopo la morte, chissà se poi vediamo ancora i nostri cari che ci siamo lasciati indietro, se avremmo pensato alle cose che avremmo fatto nel futuro, i rumori, i profumi.

Avevo già visto il film diverso tempo fa ma il libro mi ha veramente catturata, ora mi piacerebbe rividerlo, ora che ho letto il libro ora che il libro galleggia nella mia mente e mi lascerà per sempre qualcosa.

Penso alla mia mamma, chissà se anche lei da lassù ha continuato a seguirmi, chissà se ne è rimasta delusa, chissà se è ancora con me?

Un libro, qualsiasi libro ti porterà lontano e ti insegnerà qualcosa.

Se non l’avete ancora letto ve lo consiglio caldamente, un libro così non può non essere letto, e poi se volete guardatevi pure il film.

Andate in biblioteca e cercate:

Amabili resti

di Alice Sebold

Edizioni Mondolibri