Il mondo curioso di Calpurnia di Jacqueline Kelly


Il mondo curioso di Calpurnia è la continuazione di L’evoluzione di Calpurnia, scritto da Jacqueline Kelly, il suo sito lo potete trovare qui. Lessi il primo un paio di anni fa e mi era così entusiasmata che avevo scritto una mail alla scrittrice per complimentarmi con lei di quanto mi era piaciuto il libro e ancor più felice per la sua risposta, non avrei mai immaginato di riceverne. Sono due libri per ragazzi, diciamo dai dieci in su ma forse più tredici, comunque giù di lì, ma io che ne ho 36 l’ho apprezzato comunque e anzi è riuscito ad entrarmi dentro, nel cuore. Un libro che consiglio a tutte le ragazze ma anche ragazzi che adorano la natura e gli animali ma sopratutto la scienza, il voler scoprire il perché delle cose, il chiedersi sempre come funziona o perché una data cosa è successa o perché certi animali escono solo di notte o solo perché sentono all’orizzonte l’arrivo di una tempesta. Ecco questo mi è piaciuto di Calpurnia, la storia di una ragazzina nei primi del 900 che non vuole diventare la classica ragazza che ricama e cuce ma lei vuole studiare, vuole diventare come il suo nonno, un nonno un po’ strano ma che ha una vasta conoscenza ed è pure uno scienziato. I genitori vorrebbero che Calpurnia si comportasse come una comune bambina di quell’epoca ma verso la fine si renderanno conto che lei è speciale ed ha sete di conoscenza, quella conoscenza che hai tempi era concessa solo agli uomini, perché solo loro potevano fare o imparare determinate cose, lei avrebbe potuto studiare un po’, giusto per diventare una maestra, ma non le sarebbe bastato lei vuole diventare una scienziata o magari una veterinaria, insomma era fatta per quello, la sua ragione di vita era quella. Alzarsi al mattino, annotarsi tutto sul suo taccuino scientifico  quello che doveva sui suoi animali, il vento, la pressione dell’aria, ecc…e a volte si fermava quando le sopraggiungeva una domanda, la annotava, così alla prossima visita dal nonno, avrebbe chiesto tutto quello che voleva sapere.


Questi due libri sono belli perché rendono bene l’idea dell’importanza che i bambini dovrebbe sempre interessarsi di ciò che gli circonda, di chiedersi come si chiamano gli alberi che incontrano (mi ricordo mio padre quando ero piccola mi tempestava di domande: quella foglia a quale pianta appartiene?come si chiama quella valle? quel fiume?) essere curiosi del mondo, la natura e gli animali. Come nasce una pianta un fiore, osservare i lombrichi e saperne sempre di più, una sete di sapere insaziabile.


Al giorno d’oggi con tutta la tecnologia che abbiamo è raro vedere bambini giocare di fuori, pure i genitori a volte sono colpevoli, per riuscire a far giocare mio figlio ce ne vuole di tempo, bisogna organizzarsi, trovare l’orario, ecc… guai mandarli fuori a giocare da soli e così ben presto sono prigionieri di un iPad o un videogioco o semplicemente dalla tv. Sono fortunata che i miei quattro figli giocano ancora tanto all’aria aperta, il più grande appena può è fuori in bici, il secondo se arriva qualche suo amico spegne subito il video gioco e si precipita fuori, i due più piccoli adorano andare al parco o a giocare a pallone. Più li si porta fuori e più diventano curiosi e trovo che sia molto bello nei bambini ma anche per gli adulti, mai smettere di meravigliarsi, imparare…non smettere mai.


Appena riesco mi procurerò una copia del primo, perché io l’avevo preso in biblioteca e mi piacerebbe poterlo leggere ai miei due più piccoli (6 e 11 anni), si non sono poi così piccoli ma per me siiiii 🙂

Mi sembra un po’ femminile, però forse può piacere anche ai maschietti…dico forse…ma lo spero!


Penso proprio che scriverò una seconda mail alla scrittrice per riferirle quanto mi sia piaciuto anche questo secondo libro ma anche per sapere se ci sarà una continuazione!!! Lo spero!

Finisco qui questo mio post e ora vado alla ricerca di altri libri da leggere per il mese nuovo che è quasi alle porte! Questo mese ho letto otto libri e ne sono felice, quasi tutti piaciuti tranne l’ultimo che penso non farò un post ma ve ne parlerò velocemente nelle letture del mese.

Buon pomeriggio in questa giornata mezza soleggiata (almeno qui). Se avete libri da consigliarmi fatemelo sapere, leggo veramente di tutto! Grazie ❤

 

PS: potete trovarmi anche su goodreads, su Facebook o su Instagram!