La gita di mezzanotte di Roddy Doyle

11 gennaio 2016

  

  

Ieri avevo iniziato a leggere un altro libro, un libro di De Luca ma che stentavo andare avanti nella lettura, mi fermavo ogni due tre righe e guardavo quanto mi mancava di finirlo. Un po’ pesante forse, oppure non il momento giusto. Comunque l’ho abbandonato e scelto un libro di Roddy Doyle, un libro per ragazzi, bambini. Una bella storia anche se per me forse un po’ troppo noiosa ma che alla fine sono riuscita a leggere in un paio di ore e questo vuol dire che forse troppo noioso non lo era.

Forse ho trovato la storia troppo femminile, la mancanza di un personaggio maschile anche se a volte descritti ma rimasti troppo dietro le quinte. La storia di quattro donne, una bambina, la madre della bambina, la nonna e la nonna bis fantasma. La nonna si trova all’ospedale e non sta per niente bene, ha paura di morire ma la sua mamma (il fantasma) è ritornata per dirle di non aver paura. La bambina, un po’ insolente non le piace andare a trovare la nonna, non per lei ma per l’ospedale che non le piace per niente. Ma assiema a sua mamma porteranno la nonna nella sua ultima avventura che la porterà fuori da quel ospedale per andare a visitare di nuovo la casa dove lei era cresciuta. Partiranno tutte e quattro, un viaggio di notte che le riporterà a casa solo alle prime luci del mattino.

 

L’unico punto come detto prima è proprio l’assenza di personaggi maschili, anche se nella storia ci sono, il padre della bambina, i fratelli… ma che non hanno quasi nessun ruolo nella storia, rimangono quasi invisibili. Non so perché questo mi abbia dato un po’ fastidio, forse era solo una cosa che mi era venuta in mente mentre leggevo. Per il resto è una bella storia, semplice ma carina.

Un libro per voi ma anche per i vostri figli :-)))

La gita di mezzanotte

di Roddy Doyle

Salani Editore

Titolo originale: A greyhound of a girl

Prima edizione: 2011

Traduzione di Alessandro Peroni

pag 158

 

Annunci

Dentro la foresta di Roddy Doyle

23.11.2015

IMG_0013

Le prime due parti del libro le ho apprezzate madopo un po’ mi annoiava un po’ e procedevo saltando un po’ di passaggi, insomma il bosco lo adoro, la neve pure…ma non ne potevo più. 🙂 Comunque la storia è molto bella, una storia che parla di adolescenti e adulti che si perdono ma che poi si ritrovano. Avendo due adolescenti in casa mi ha incuriosita subito questo libro, infatti mi son ritrovata molto in alcuni atteggiamenti che già ci sono e altri invece che arriveranno.

Questo libro lo consiglio a tutti i ragazzi ma anche a tutti gli adulti che si ritrovano a vivere o lavorare con degli adolescenti, genitori ma anche maestri, zii, …

Come vi dicevo prima, dopo un po’ il libro mi annoiava ma questo è un parere molto personale, magari a voi piacerà di più!

Ricordatevi solo una cosa…tanta neve, tanto freddo, husky (non sono bellissimi con quei occhi così speciali?), adolescenti e avventura.

Dentro la foresta 

di Roddy Doyle

Edizioni Tea

Prima edizione 2010

Titolo originale: Wilderness

Traduzione di Giuliana Zeuli

pag 208